venerdì 11 marzo 2011

Pesto di pomodori secchi



Era tantissimo tempo che volevo farlo, ho sempre pensato che, piacendomi un sacco i pomodori secchi, non poteva che piacermi anche il loro pesto. Non ricordo dove ho trovato questa ricetta, l’avevo scritta tanto tempo fa su un fogliettino che ha stazionato fino a ieri in uno dei miei quaderni. Al primo assaggio è stato subito amore, credo che sarà una di quelle cose che non mancherà più nella mia cucina.
Lo si può usare in svariati modi: per condire la pasta (allungandolo un pò con l’acqua di cottura), come stuzzichino su crostini di pane o anche come salsina per carni alla griglia.
 
 



Pesto di pomodori secchi

Ingredienti per 1 vasetto
  • 70 g di pomodori secchi
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 2 cucchiai di mandorle pelate
  • 25 g di parmigiano
  • 25 g di pecorino
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 pizzico di peperoncino
  • 10 foglie di basilico
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • Abbondante olio evo
Mettere a bagno i pomodori secchi in acqua con un pò di aceto per un paio di ore, quindi strizzarli e stenderli su un canovaccio per farli asciugare.
Lavare bene i capperi e mettere tutti gli ingredienti in un mixer. Tritare fino ad ottenere un composto omogeneo. Correggere la cremosità aggiungendo eventualmente dell'olio.
Si conserva in frigorifero in un vasetto coperto d’olio oppure, per una conservazione più lunga, in vasetti sterilizzati previa cottura a bagnomaria.



Con questa ricetta partecipo al calendario di Ammodomio per il mese di Settembre







e al contest dei blog  



Nessun commento:

Posta un commento